martedì 13 aprile 2010

Da clienti a passaparolai: ovvero l'amplificazione del marketing

Qualche giorno fa Gianluca (dal quale ho pure copiato gli effetti speciali delle immagini di questo post:) postava un paragone fra il peso del MdC (marketing dei conoscenti) e quello del MpS* (marketing per sconosciuti).

Insomma, il confronto fra i clienti che arrivano perchè attirati da un tuo messaggio pubblicitario e quelli "incoraggiati" dal caro vecchio passaparola.

Eh, bella cosa il passaparola, che sia su internet o di persona, anche se non si tratta di ammorbidenti :). Ma: quando una persona si fa "portavoce" del tuo prodotto, o del tuo servizio? E perchè lo fa?

Qualcosa dovrai pur fare per meritarti una segnalazione che non ti costa nulla, ma che mette a rischio chi la fa (chi lo sente poi il parente insoddisfatto per una cosa che gli hai consigliato TU?!?)

Bisogna fare qualcosa in più per sti ragazzi perchè vadano in giro a parlare bene di voi ad ogni occasione: portarsi insomma sulla linea tratteggiata:


Superare quel livello di soddisfazione normale che chiunque si aspetterebbe, mettendoci qualcosa in più...

Ok, costa tempo, energie, ed anche qualche euro: ma conviene?

Sì:


Più si approfondisce la "conoscenza" (il rapporto) con le persone, più queste si fideranno, più compreranno da voi e più parleranno di voi in giro: Insomma crescerà il ROI per ogni contatto. Che poi in questo caso possiamo parlare pure di ROA (Return on Acquaintance, intendendo la conoscenza delle persone...)

E poi col passare del tempo il costo per mantenere il contatto con le persone cala pure, che volete di più?

Senza fare salti mortali, cercare di dare qualcosa in più nel prodotto e nel servizio, per aumentare il circolo virtuoso del passaparola: del resto, i casi bene o male sono 3:


Proviamo a far qualcosa per portare un po' di gente sulla terza riga? :)




*Le definizioni sono sue, prendetevela con lui che dove trovarlo lo sapete :)

2 commenti:

Baolian-caffeine ha detto...

lei mi firma i documenti prodotti (diritto d'autore?) e poi li fotografa con un telefono (persino in malo modo)?
Pazza

Baldo ha detto...

Ci si arrangia con gli strumenti che si hanno in mano... e poi fa molto "social networking artigianale" :)