mercoledì 2 luglio 2008

I finally understand the viral. Period.

Da un bel po' che pensavo alla definizione di "virale", ma non riuscivo a trovare cosa non mi convinceva nell'approccio generale.
Poi mentre scrivo un commento a questo post, vedo la luce:

"l'essere virale è una conseguenza, non deve essere la causa"




P.S: Mi piace così tanto che ho paura di averla copiata inconsciamente da qualche parte...

9 commenti:

Stefano ha detto...

Quindi un messaggio può 'diventare' virale, ma non 'nascere' virale.

Mi piace !

Baldo ha detto...

Infatti: secondo me un effetto virale è difficilmente stimolabile, e per quanto riguarda il controllarlo, lasciamo perdere...

Fabio ha detto...

La viralità, se ho capito bene, può quindi essere riconosciuta solo a posteriori. Il che mi fa pensare sul senso che possa avere la definizione "marketing virale"...

Stefano ha detto...

Domanda da inetto dilettante: il 'word of mouth' può essere considerato marketing virale ??

Baldo ha detto...

@ fabio: io la penso così, ma sono un estremista :) puoi provare a viralizzare un messaggio, ma "vendere" una campagna come virale è tutta un'altra cosa...

@ Stefano: qua di professionisti non ce n'è, tranquillo :) il passaparola è il mezzo con il quale il virale si diffonde. Fa pensare che i più riusciti sono quelli non stimolati da campagne stampa o mailing a pioggia ai blog.

Maurizio Goetz ha detto...

La lettura dei libri The Selfish Gene di Richard Dawkins e The Meme Machine di Susan Blackmore possono aiutare alla comprensione dei concetti di meme e trasmissibilità di un'idea o di un pensiero.

Baldo ha detto...

il bello della rete... arriva sempre qualcuno a dare il consiglio giusto! Grazie maurizio, questi mi mancavano, mi attrezzerò!

Laura&Veronica ha detto...

Per "impegni universitari" e per piacere abbiamo letto Internet P.R. di Marco Massarotto.
"Il Viral Marketing non esiste: succede", è il titolo di un paragrafo.

Al di là del marketing, secondo noi è una buona definizione di virale!

Baldo ha detto...

cioè, fammi capire... alla fine in fondo Marco è d'accordo con me... giusto? Non ricordo dove ho letto in questi giorni che i virali a tavolino naufragano puntualmente...