sabato 11 luglio 2009

Se avessi un hotel, chiederei ad ogni dipendente di passarci una notte ogni tanto



Chi conosce meglio un'azienda? I dipendenti o i clienti? Le persone all'interno o quelle all'esterno?

E soprattutto, di chi è l'opinione che conta di più?

Per quanto chiunque conosca -molto- bene il posto in cui lavora, quello che pensa non può essere l'unica cartina tornasole su cui basare le decisioni.
Ok i sondaggi, i focus group, le interviste casuali... e l'esperienza diretta?

Insomma, se avessi un hotel chiederei ad ogni dipendente di passare una notte da cliente. O ad un suo familiare, un suo amico. Qualcuno comunque disposto il mattino dopo a dirmi cosa è andato bene, o su cosa si può migliorare.

Passare qualche volta dal parlare con chi usa il prodotto ad usarlo direttamente, testarne il lato pratico, farebbe imparare un bel po' sull'usabilità.


La foto è di Ashiq Thobani

4 commenti:

Luciano Ardoino ha detto...

Gentile Ottavotasto,
se tu fossi un buon proprietario di un buon albergo non dovresti certamente fare questa richiesta poichè saresti sicuramente in grado di sapere cova va e cosa non va. Non dimenticare che chi gestisce solitamente ha più nozioni e conoscenze dei propri dipendenti, sennò che gestore è!
Cordialmente
:-)

Baldo ha detto...

verissimo... l'intento sarebbe di provare a vedere se magari fosse sfuggito qualcosa, qualche miglioramento a cui non si era pensato perchè "tanto si fa sempre così". Insomma, più idee ci sono meglio è :)

Stefano ha detto...

Come sviluppatore di software non posso che essere d'accordo. Nel nostro campo si chiama eating yours own dog food..

Baldo ha detto...

Stefano, e' esattamente questo:
che poi in america abbiano una frase per
Tutto, questo consola sempre :)