sabato 5 aprile 2008

Blog aziendale: meglio farlo, ma bene...


company blogs
Originally uploaded by ottavotasto
Blog aziendali: il trend in rete è che funzionino per il b2c e meno per il b2b.
Beh, i clienti che acquistano sono mossi da fini diversi (utilizzare il prodotto o usarlo per produrne un altro), ma comprano seguendo gli stessi processi, e per gli stessi motivi.
Ergo, il servizio offerto dal blog è efficace in entrambe le situazioni. La variante da considerare è il numero dei clienti (reali e potenziali): più sono più sarà dura gestire l'interazione con loro.
Rimane fondamentale il farlo nel miglior modo possibile: se il blog deve essere trascurato, è meglio non farlo...

4 commenti:

spumone ha detto...

vero

a proposito, cosa ne pensi di hopersoleo.wordpress.com?

Baldo ha detto...

non mi entusiasmano i finti blog, specie se come hopersoleo sono imballati di commenti finti e non alimentano nessuna conversazione/scambio di idee col pubblico. L'agenzia ci fa la figura di essere mooolto 2.0, il cliente è felice, e risultati sul pubblico meno di zero (se si eccettura il servizio si Studio Aperto :) ).
Meglio un blog aperto, che parli chiaro e che dia al pubblico la possibilità di fare altrettanto...

spumone ha detto...

infatti...personalmente ho espresso il mio punto di vista qui

http://www.dontworrybecreative.it/2008/05/06/smarrito-un-gattino/

oltre al blog sono stati usati malissimo anche i social network...in giro ho letto di qualcuno che parlava di "uso sapiente di myspace"...
blogger "compiacenti"?

Baldo ha detto...

infatti il discorso è tuto nella parola "social"... altrimenti è più un sito, che un blog...